Sblocca

logout

Inserisci qui sotto il codice di sblocco

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque consequat odio vel dolor volutpat et varius ligula tristique. Curabitur lacinia porttitor lorem, non venenatis massa molestie sed. Etiam nunc tellus, tempus a sagittis eu, egestas non lorem. Etiam adipiscing, turpis eu consectetur vestibulum

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque consequat odio vel dolor volutpat et varius ligula tristique. Curabitur lacinia porttitor lorem, non venenatis massa molestie sed. Etiam nunc tellus, tempus a sagittis eu, egestas non lorem. Etiam adipiscing, turpis eu consectetur vestibulum
imparosulweb

Edusport

Scienze motorie, attivitą fisica e benessere psicofisico

07/11/2018 - Nuoto

07/11/2018 - Nuoto

La prima sezione del Tribunale nazionale antidoping ha squalificato per 4 anni Filippo Magnini. L'ex nuotatore azzurro - che si è ritirato un anno fa - è stato riconosciuto colpevole di aver violato l'articolo 2.2 del codice Wada (uso o tentato uso di sostanze dopanti). Per Magnini, campione del mondo nei 100 sl a Montreal (2005) e Melbourne (2007), il procuratore Pierfilippo Laviani aveva chiesto una squalifica di 8 anni. La prima sezione del Tna ha squalificato per quattro anni anche l'altro nuotatore Michele Santucci per la violazione dello stesso articolo del codice Wada. L'ex iridato, che  paga i suoi rapporti con il medico Guido Porcellini, figura centrale nell'inchiesta di Pesaro su un presunto traffico di sostanze dopanti. In sede sportiva, il medico è stato già condannato a 30 anni di inibizione, farà ricorso.