Sblocca

logout

Inserisci qui sotto il codice di sblocco

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque consequat odio vel dolor volutpat et varius ligula tristique. Curabitur lacinia porttitor lorem, non venenatis massa molestie sed. Etiam nunc tellus, tempus a sagittis eu, egestas non lorem. Etiam adipiscing, turpis eu consectetur vestibulum

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque consequat odio vel dolor volutpat et varius ligula tristique. Curabitur lacinia porttitor lorem, non venenatis massa molestie sed. Etiam nunc tellus, tempus a sagittis eu, egestas non lorem. Etiam adipiscing, turpis eu consectetur vestibulum
imparosulweb

Edusport

Scienze motorie, attivitą fisica e benessere psicofisico

03/07/2018 - Olimpiadi

03/07/2018 - Olimpiadi

«Chi per un motivo o per un altro dovesse rimanere fuori, se non rema nella stessa direzione allora meglio non andare avanti. C'è chi lo chiama fuoco amico, dobbiamo risparmiarci questa ulteriore esperienza». Lo dice il presidente del Coni, Giovanni Malagò, in merito alla candidatura italiana alle Olimpiadi invernali del 2026.
Proprio domani, il n.1 dello sport italiano incontrerà il sottosegretario con delega allo Sport, Giancarlo Giorgetti, per un summit decisivo in chiave Universiadi 2019: «Domani è il termine ultimo per la presentazione dei dossier - aggiunge Malagò -. Tutti i gruppi hanno lavorato molto nelle ultime ore e sarei irresponsabile ad anticipare ogni decisione. C'è una considerazione politica e domani cercherò da Giorgetti di capire quale. Poi si terrà un consiglio nazionale il 10 luglio, questo tema è all'ordine del giorno ma se ce ne fosse la necessità si può spostare a fine luglio». Tre sono le città candidate: Torino, Milano e Cortina