Sblocca

logout

Inserisci qui sotto il codice di sblocco

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque consequat odio vel dolor volutpat et varius ligula tristique. Curabitur lacinia porttitor lorem, non venenatis massa molestie sed. Etiam nunc tellus, tempus a sagittis eu, egestas non lorem. Etiam adipiscing, turpis eu consectetur vestibulum

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque consequat odio vel dolor volutpat et varius ligula tristique. Curabitur lacinia porttitor lorem, non venenatis massa molestie sed. Etiam nunc tellus, tempus a sagittis eu, egestas non lorem. Etiam adipiscing, turpis eu consectetur vestibulum
imparosulweb

Edusport

Scienze motorie, attivitą fisica e benessere psicofisico

Storia dello sport

  • Giochiamo a beach volley

    Il beach volley (letteralmente pallavolo da spiaggia) è uno sport di squadra che, nato come semplice attività ricreativa giocata sulla sabbia di località balneari, ha avuto una notevole evoluzione tant’è che adesso è annoverato fra le discipline olimpiche.Il beach volley (letteralmente pallavolo da spiaggia) è uno sport di squadra che, nato come semplice attività ricreativa giocata sulla sabbia di località balneari, ha avuto una notevole evoluzione tant’è che adesso è annoverato fra le discipline olimpiche.
    Leggi tutto

  • Tamburello: storia, tradizione e futuro

    Pur vantando origini antichissime, la palla tamburello sta continuando la sua importante diffusione anche nelle palestre delle nostre scuole. Tracciamo in collaborazione con la Federazione ufficiale una breve storia di questo sport con un occhio di riguardo al regolamento attuale e le modalità di gioco. 
    Il tamburello è sport antico le cui origini si perdono nella notte dei tempi confondendosi, in un rito ideale, con uno degli usi giocosi della palla.
    Leggi tutto

  • Capoeira: rituale e libertą

    I primi documenti che parlano di capoeira risalgono al 1624: si tratta di diari dei capi di spedizione incaricati di catturare e riportare indietro gli schiavi neri che tentavano di scappare. Questi documenti fanno riferimento ad uno strano modo di combattere, «usando calci e testate come fossero veri animali indomabili».
    Leggi tutto

  • Golf, sport in ascesa

    La leggenda vuole che il golf abbia avuto origine nel Medioevo, nei Paesi nordici; il nome potrebbe derivare dal tedesco kolbe, che non a casa indica un bastone con estremità a forma di maglio. Di strada ne ha fatta questo particolare sport, per decenni nemmeno considerato come tale...
    Leggi tutto

  • Triathlon: tre discipline per uno sport

    Ci sono atleti che, nel corso della loro carriera, lottano e faticano per migliorarsi nella disciplina che praticano. Altri atleti, invece, scelgono una strada ben più complessa, quella dello sport multidisciplinare: ancor più faticoso! Nel caso del triathlon, esso prevede una prova di nuoto in acque libere, una prova di ciclismo su strada e una di corsa su strada. 
    Leggi tutto

  • Trekking, sport e passione

    Arriva l’estate, la scuola è finita e anche le normali attività sportive si prendono una pausa. Eppure il maggior tempo libero e le belle giornate invogliano a muoversi, a fare nuove esperienze e, soprattutto, a stare all’aria aperta. Nelle città come al mare, le occasioni di divertirsi tenendosi in forma non mancano di certo: ludoteche e tornei di calcetto, piscine all’aperto e racchettoni, beach volley e aerobica in spiaggia. Tanto sole, tanto mare, tanta gente. Poco il verde e poco il silenzio, nessun momento per riflettere e ritrovare se stessi. Ma non di solo mare vive l’uomo.
    Leggi tutto

  • Nedo Nadi

    Nedo Nadi, livornese classe 1893, è stato un atleta di un carisma e di una personalità unici, nonché il più grande schermidore di tutti i tempi. 
    leggi tutto

  • James Francis Thorpe

    Tra i migliori atleti della storia dello sport James Francis Thorpe merita senz’altro un posto d’onore. Nel 1912 fu addirittura Gustavo V di Svezia, consegnandogli un premio speciale in occasione delle olimpiadi di Stoccolma, a definirlo il migliore atleta del Mondo.
    leggi tutto

  • Jesse Owens

    James Cleveland Owens nacque in un piccolo paesino dell’Alabama ma crebbe a Cleveland in Ohio. Fu proprio la sua insegnante di Cleveland, che non capì quando con un forte accento del Sud Owens le disse di chiamarsi J.C., a chiamarlo Jesse.
    leggi tutto

  • Fanny Blankers-Koen

    Tra gli astri olimpici dell’atletica leggera merita un posto d’onore Fanny Blankers-Koen, nata in un paesino vicino ad Amsterdam il 26 aprile 1918 e protagonista delle prime Olimpiadi del dopoguerra disputate a Londra nel 1948.
    leggi tutto

  • Abebe Bikila

    Abebe Bikila vuol dire maratona. La maratona delle Olimpiadi di Roma del 1960: 42,195 km (partenza dal Campidoglio e arrivo all’Arco di Costantino) percorsi a piedi nudi in 2 ore 15 minuti e 16 secondi con un vantaggio di 200 m sul marocchino Rhadi ben Abdesselem (foto a sinistra). Era il record mondiale, e la prima vittoria africana della maratona olimpica.
    leggi tutto

  • Carl Lewis

    La figura di Carl Lewis è talmente importante per lo sport mondiale che molti lo ritengono il vero punto di svolta che ha portato alla concezione di atleta moderno. Perfetta sintesi tra fisicità e consapevolezza dei propri mezzi, inizia a praticare atletica a soli 7 anni, dedicandosi anima e corpo alla disciplina per i successivi due lustri.
    leggi tutto

  • Mark Spitz

    Mark Spitz nasce in California il 10 febbraio 1950 e già a 16 anni si distingue alle Olimpiadi di Città del Messico vincendo due medaglie d’oro nelle staffette 4 x 100m e 4 x 200m, un argento nei 100m farfalla e un bronzo nei 100m stile libero.
    leggi tutto

  • Nadia Comaneci

    Nadia Elena Comăneci è una celebre ex ginnasta romena vincitrice di cinque medaglie d'oro alle Olimpiadi. Proprio ai Giochi è stata la prima atleta a conseguire il punteggio di 10 nella sua specialità: le parallele asimmetriche.
    leggi tutto

  • Dorando Pietri

    Dorando Pietri nacque a Mandrio nel 1885 e visse quasi tutta la vita a Carpi. Garzone in una pasticceria, appassionato di ciclismo e corsa fu attirato nel 1904 da una gara che si svolgeva nella sua città; vi partecipava il più famoso podista italiano dell’epoca, Pericle Pagliani. 
    leggi tutto