Sblocca

logout

Inserisci qui sotto il codice di sblocco

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque consequat odio vel dolor volutpat et varius ligula tristique. Curabitur lacinia porttitor lorem, non venenatis massa molestie sed. Etiam nunc tellus, tempus a sagittis eu, egestas non lorem. Etiam adipiscing, turpis eu consectetur vestibulum

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque consequat odio vel dolor volutpat et varius ligula tristique. Curabitur lacinia porttitor lorem, non venenatis massa molestie sed. Etiam nunc tellus, tempus a sagittis eu, egestas non lorem. Etiam adipiscing, turpis eu consectetur vestibulum
imparosulweb

Edusport

Scienze motorie, attività fisica e benessere psicofisico

27/07/2020 - Tiro a volo

27/07/2020 - Tiro a volo

Alla Green Cup, la classica del tiro a volo che si svolge al Tav Umbriaverde, vincono Silvana Stanco e Massimo Fabbrizi nella Fossa Olimpica. La tiratrice delle Fiamme Gialle, bronzo ai Mondiali del 2018, piazzamento che le è valso la Carta Olimpica per Tokyo, ha scalato il podio della gara femminile con grande determinazione, entrando in finale con il punteggio di 115/125, in terza posizione, e poi arrivando a duellare con la rappresentante di San Marino Alessandra Perilli per l'oro. La Stanco si è imposta per 45-43. Sul podio anche la carabiniera Alessia Iezzi, terza con 34/40. Poi la Stanco è tornata sul podio insieme all'olimpionica Jessica Rossi e a Fiammetta Rossi per prendersi l'oro a squadre con il totale di 341/375.
Due punti di vantaggio sono anche quelli che hanno regalato la vittoria a Massimo Fabbrizi nella gara maschile. Il carabiniere marchigiano, argento olimpico a Londra 2012, in finale si è imposto con il punteggio di 47/50. Alle sue spalle Giulio Fioravanti, argento con 45/50, e il veterano azzurro Giovanni Pellielo, quattro volte medagliato olimpico e quattro volte campione del mondo, oggi terzo con 36/40. Esattamente come la Stanco, anche Fabbrizi ha bissato l'oro centrando quello a squadre insieme agli altri due carabinieri Valerio Grazini e Daniele Resca, primi con 356/375.