Sblocca

logout

Inserisci qui sotto il codice di sblocco

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque consequat odio vel dolor volutpat et varius ligula tristique. Curabitur lacinia porttitor lorem, non venenatis massa molestie sed. Etiam nunc tellus, tempus a sagittis eu, egestas non lorem. Etiam adipiscing, turpis eu consectetur vestibulum

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque consequat odio vel dolor volutpat et varius ligula tristique. Curabitur lacinia porttitor lorem, non venenatis massa molestie sed. Etiam nunc tellus, tempus a sagittis eu, egestas non lorem. Etiam adipiscing, turpis eu consectetur vestibulum
imparosulweb

Edusport

Scienze motorie, attività fisica e benessere psicofisico

09/02/2020 - Sci

09/02/2020 - Sci

Giornata terribile questa domenica di febbraio per lo sci azzurro. Non solo perché non ci sono stati podi ma soprattutto perché nel difficilissimo superG di Garmisch - dalle curve ad altissima forza centrifuga ed il fondo ondulato e gelato - Sofia Goggia è rimasta coinvolta in una brutta caduta riportando la frattura scomposta del radio sinistro. Per la campionessa olimpica di discesa vuol dire stagione finita visto che i tempi di recupero, dopo l'intervento chirurgico fatto direttamente all'ospedale di Garmisch, sono di almeno sei settimane. E così - in questa pur magica annata piena di podi e soddisfazioni - l'Italia ha perso un'altra delle su stelle dopo gli infortuni di gennaio a Manfred Moelgg e Dominik Paris. Il superG di cdm di Garmisch ha visto quindi - in una giornata dove anche tra gli uomini si sono imposti gli svizzeri - la vittoria della svizzera Corinne Suter, 25 anni e secondo successo in carriera, in 1.19.46. Seconda l'austriaca Nicole Schmidhofer in 1.19.89 e terza l'altra elvetica Wendy Holdener in 1.20.16.