Sblocca

logout

Inserisci qui sotto il codice di sblocco

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque consequat odio vel dolor volutpat et varius ligula tristique. Curabitur lacinia porttitor lorem, non venenatis massa molestie sed. Etiam nunc tellus, tempus a sagittis eu, egestas non lorem. Etiam adipiscing, turpis eu consectetur vestibulum

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque consequat odio vel dolor volutpat et varius ligula tristique. Curabitur lacinia porttitor lorem, non venenatis massa molestie sed. Etiam nunc tellus, tempus a sagittis eu, egestas non lorem. Etiam adipiscing, turpis eu consectetur vestibulum
imparosulweb

Edusport

Scienze motorie, attivitą fisica e benessere psicofisico

Mark Spitz

Mark Spitz




Mark Spitz nasce in California il 10 febbraio 1950 e già a 16 anni si distingue alle Olimpiadi di Città del Messico vincendo due medaglie d’oro nelle staffette 4 x 100m e 4 x 200m, un argento nei 100m farfalla e un bronzo nei 100m stile libero. Ma per Spitz, cresciuto con un padre ossessionato dal nuoto (a soli due anni lo aveva avviato alla piscina dedicandosi alla formazione atletica del figlio), qualsiasi risultato diverso dall’oro era un insuccesso. Giurò che a Monaco avrebbe fatto dimenticare i 4 ori vinti da Don Schollander ai giochi di Tokyo del 1964.

 
Tra il 1971 e 1972 Spitz conquistò i record mondiali dei 100m stile libero e farfalla e alle Olimpiadi di Monaco del ’72 si presentò in 7 discipline del nuoto (100 e 200 metri stile libero - 100 e 200 stile farfalla - Staffetta 4x100 e 4x200 stile libero - Staffetta 4x100 mista), lasciando alla storia Olimpica altrettanti record mondiali. Il suo magnifico risultato è stato battuto nel 2008 da Michael Phelps alle Olimpiadi di Pechino; resterà per sempre nella storia dello sport. 

Pago di questi incredibili successi, Spitz si ritirò dal mondo dello sport a soli 22 anni dopo i Giochi di Monaco. Quando nel 1992 il produttore cinematografico Bud Greenspan gli offrì un milione di dollari se fosse riuscito a qualificarsi alle Olimpiadi di Barcellona, accettò, non riuscendo però a superare il tempo limite.