Sblocca

logout

Inserisci qui sotto il codice di sblocco

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque consequat odio vel dolor volutpat et varius ligula tristique. Curabitur lacinia porttitor lorem, non venenatis massa molestie sed. Etiam nunc tellus, tempus a sagittis eu, egestas non lorem. Etiam adipiscing, turpis eu consectetur vestibulum

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque consequat odio vel dolor volutpat et varius ligula tristique. Curabitur lacinia porttitor lorem, non venenatis massa molestie sed. Etiam nunc tellus, tempus a sagittis eu, egestas non lorem. Etiam adipiscing, turpis eu consectetur vestibulum
imparosulweb

Edusport

Scienze motorie, attivitą fisica e benessere psicofisico

La medicina dello sport

La medicina dello sport

ArterieLa medicina dello sport è una branca della scienza medica che ha lo scopo di studiare i fenomeni d’interesse medico collegati con le attività sportive. Orientata inizialmente  alle occorrenze d’ordine traumatologico e chirurgico degli sport più diffusi (calcio, sci, rugby, ecc.), ha poi esteso i propri interessi allo studio dei seguenti problemi:

aspetti fisiologici e biochimici dell’allenamento, dello sforzo e della riabilitazione dopo un infortunio.
cura psicofisica degli atleti.
- ricerca e studio dei fabbisogni alimentari connessi all’attività sportiva.
- ricerca dei metodi diagnostici rivolti a svelare l’uso di sostanze stupefacenti e il ricorso al doping.


OssaGrande importanza per la medicina dello sport hanno oggi acquisito la scienza della nutrizione e lo studio del metabolismo applicato all’esercizio fisico: vengono allestiti regimi personalizzati che tengono conto delle esigenze nutrizionali nei vari momenti del programma di allenamento.
Inoltre, oggi, la medicina dello sport è in grado di determinare modificazioni  funzionali e morfologiche a carico di organi e apparati del fisico di un atleta sotto sforzo; oltre all’impatto osteo-muscolare, infatti, l’attività fisica sollecita l’apparato respiratorio e quello cardiovascolare. Il corpo accresce le richieste ventilatorie e di consumo di ossigeno, il cuore aumenta le sue dimensioni e aumenta di calibro il circolo coronarico.

La valutazione dello stato di salute e dell’idoneità fisica di un soggetto che voglia praticare attività sportiva rientra tra gli obiettivi della medicina dello sport; il fine è la tutela dell’atleta e la limitazione dell’esposizione a rischi per la sua salute, in presenza, soprattutto, di patologie già esistenti.


MuscoliLa medicina dello sport è una medicina di tipo preventivo, a cui ogni soggetto che pratica attività dovrebbe essere abituato; è sempre fondamentale, soprattutto in età giovanile e dopo i 35-40 anni, valutare la condizione fisica di un soggetto determinando migliori modalità di allenamento, riposo, prevenzione infortuni. Ad un atleta giovane, fino a 18 anni d’età, è importante fornire le indicazioni più corrette per la pratica sportiva, nonché tutti quei consigli inerenti l’alimentazione e la cura delle patologie ad insorgenza giovanile (eccesso ponderale, scoliosi, piede piatto o cavo, ecc.); se l’atleta è un adulto che non ha mai fatto sport o lo riprende dopo anni di inattività, sarà necessario che riceva indicazioni relative al tipo di pratica sportiva a cui può sottoporsi senza rischi.

Per saperne di più scarica il file con le norme per la tutela sanitaria dell’attività sportiva agonistica [file .zip - 58 kb]