Sblocca

logout

Inserisci qui sotto il codice di sblocco

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque consequat odio vel dolor volutpat et varius ligula tristique. Curabitur lacinia porttitor lorem, non venenatis massa molestie sed. Etiam nunc tellus, tempus a sagittis eu, egestas non lorem. Etiam adipiscing, turpis eu consectetur vestibulum

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque consequat odio vel dolor volutpat et varius ligula tristique. Curabitur lacinia porttitor lorem, non venenatis massa molestie sed. Etiam nunc tellus, tempus a sagittis eu, egestas non lorem. Etiam adipiscing, turpis eu consectetur vestibulum
imparosulweb

Edusport

Scienze motorie, attivitą fisica e benessere psicofisico

25/09/2018 - Ciclismo

25/09/2018 - Ciclismo

Con due cronoscalate, altre due partenze di tappa e una frazione in linea, l'Emilia-Romagna sarà la regina del Giro d'Italia 2019. La corsa torna infatti a prendere il via da Bologna e lo farà con un crono-prologo inedito e spettacolare, con via da piazza Maggiore e arrivo al santuario di San Luca dopo 8,2 km, gli ultimi due con pendenza media che sfiora il 10% e si avvicina al 20% nella curva delle Orfanelle, muro "archetipo di tutte le salite", come la definì Pupi Avati rendendo omaggio alla corsa nel 2009. La 'grande partenza' del Giro è stata presentata nella sede della Regione Emilia-Romagna, da - tra gli altri - il governatore Stefano Bonaccini e del direttore della Gazzetta dello Sport Andrea Monti.