Sblocca

logout

Inserisci qui sotto il codice di sblocco

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque consequat odio vel dolor volutpat et varius ligula tristique. Curabitur lacinia porttitor lorem, non venenatis massa molestie sed. Etiam nunc tellus, tempus a sagittis eu, egestas non lorem. Etiam adipiscing, turpis eu consectetur vestibulum

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque consequat odio vel dolor volutpat et varius ligula tristique. Curabitur lacinia porttitor lorem, non venenatis massa molestie sed. Etiam nunc tellus, tempus a sagittis eu, egestas non lorem. Etiam adipiscing, turpis eu consectetur vestibulum
imparosulweb

Edusport

Scienze motorie, attivitÓ fisica e benessere psicofisico

"Top of the sport", anche la Fip aderisce

La rinascita del basket passa anche da quella degli impianti sportivi. È stata firmata un'importante convenzione con l'Istituto per il credito sportivo per costruire o ristrutturare palazzetti e strutture scolastiche di pallacanestro, per la prima volta un accordo condiviso tra la federazione, Fip, e leghe (Lega Basket e Lnp) sulla nascita o la riqualificazione degli impianti sportivi. Presenti alla firma, avvenuta a Roma presso la sede dell'Ics, il presidente del Credito Sportivo, Andrea Abodi, e quello della Fip Gianni Petrucci. Presenti anche il numero uno della Lega Basket, Egidio Bianchi, e quello della Lnp, Pietro Basciano.

Il progetto, che si chiama “Top of the sport”, e che fu presentato ad ottobre al Consiglio nazionale del Coni, mette a disposizione delle Federazioni 30 milioni in finanziamenti a tasso zero restituibili in 15 anni per tutti i centri di preparazione olimpica, centri federali e attrezzature sportive top.

Previsti, inoltre, per tutte le società affiliate, referenziate dalla Federazione, mutui “light” 2.0 per importi dai 10mila ai 60mila euro per la durata massima di 7 anni con una procedura istruttoria semplificata e la sola garanzia nella misura dell’80% da parte del Fondo di garanzia per la realizzazione, ristrutturazione e riqualificazione di impianti sportivi nonché per l’acquisto di attrezzature.

«Con questo accordo rispondiamo con entusiasmo e concretezza alle esigenze della Federazione Italiana Pallacanestro guidata dalla grande esperienza e lungimiranza del Presidente Giovanni Petrucci», – ha dichiarato Andrea Abodi, Presidente dell’Istituto per il Credito Sportivo - «Vogliamo migliorare insieme l’impiantistica favorendo l’ulteriore crescita del basket italiano a tutti i livelli, dall’avviamento all’attività cestistica dei giovanissimi nelle scuole, allo sviluppo dei settori giovanili, fino ad arrivare al professionismo e alla maglia azzurra, passando per quell’infinito universo di società sportive che ogni giorno con sacrificio lavorano per costruire i campioni di domani, attraverso i valori e le idee ma anche necessariamente attraverso strutture all’altezza. Con questo accordo vogliamo creare i presupposti per la crescita e per la massima accessibilità di tutti all’attività sportiva, finanziando la messa in sicurezza, l’abbattimento delle barriere architettoniche, la sostenibilità energetica e l’implementazione tecnologica».

Giovanni Petrucci, accompagnato dal vicepresidente vicario FIP Gaetano Laguardia e dal segretario generale FIP Maurizio Bertea, ha affermato: «Noi ci siamo sempre battuti per il Credito Sportivo. Oggi noi siamo qui con tutti i vertici del movimento cestistico, quelli federali e quelli delle leghe, perché crediamo nell'Istituto per il Credito Sportivo. La tua presidenza è una garanzia. In tutte le cariche che hai ricoperto finora, hai sempre dimostrato serietà, lealtà e correttezza. Il basket sta recuperando le grandi piazze, ma abbiamo bisogno di nuovi impianti e di ammodernare quelli esistenti. L'impiantistica sportiva è una tematica per noi prioritaria. Siamo e saremo al vostro fianco, ci apprestiamo a lavorare insieme».